Saldatrice a filo continuo

Consigli su acquisti uso e manutenzione degli utensili per i nostri lavori di fai da te e non solo
Jos
Messaggi: 47
Iscritto il: lun 29 ott 2012 3:32 pm
Località: Petilia Policastro (KR)

Saldatrice a filo continuo

Messaggioda Jos » ven 21 feb 2014 10:39 pm

Ciao a tutti,io e mio fratello stiamo pensando di comprare una saldatrice a filo continuo (che secondo lui è più facile da usare) e vorrei qualche consiglio.Questa ci servirebbe per una serie di lavori da fare presso la vecchia azienda agricola che abbiamo comprato:cancelli per gli animali,controtelai e telai per griglie o porte/finestre,ringhiere ecc.
Noi non abbiamo esperienza ma ci sono degli amici pronti a guidare i nostri inizi....e naturalmente all'inizio faremo dei lavoretti più facili.^^
Nel catalogo della nostra ferramenta di fiducia c'è la startwin 165/1evo http://www.welditalia.com/saldatrici-a- ... -evo-.html (che costa quasi 290 euro e forse ci permette di pagarla a 2 o 3 volte^^),cosa ne pensate voi?

Avatar utente
frank59
Messaggi: 485
Iscritto il: ven 21 gen 2011 6:27 am
Località: Dintorni di Acqui T

Messaggioda frank59 » sab 22 feb 2014 7:57 pm

ciao ,per esperienza sul lavoro (autocarrozzeria) ti consiglierei una saldatrice possibilmente a 380 voltma anche a 220 trovi cose valde,con bombola di co2 o miscela di argon con la possibilità di usare sia filo diametro 0'6 0'8 ,1 mm e anche alluminio,il filo animato è una porcheria :scoppietta,lascia saldature sporche a costa molo piu caro ,se lasciato un po fermo si ossida e devi buttare via la bobina,per la marca ho usato diverse telwin e mi sono trovato benissimo,
vivi ogni giorno facendo tesoro dell'esperienza acquisita ..e sii umile

Jos
Messaggi: 47
Iscritto il: lun 29 ott 2012 3:32 pm
Località: Petilia Policastro (KR)

Messaggioda Jos » lun 24 feb 2014 7:29 pm

Bene,confermi quello che ho sentito dire da alcuni conoscenti,grazie.
Approfondendo il discorso pensi che quella linkata da me (se equipaggiata con il gas) possa essere buona per i lavori di cui ho scritto sopra? Quello vorrei capire e se gli Ampere sono pochi e se la loro resa nell'utilizzo ha una percentuale decente (nn so come si dice ma di solito c'è scritto 115@15% o 75@35 ecc).
Sii paziente e fammi capire: per esempio per saldare di tubolari e alcune staffe di ferro per fare un cancello che amperaggio ci vorrebbe?

Avatar utente
dalmos
Moderator Maximo
Messaggi: 5975
Iscritto il: dom 20 mar 2011 5:58 pm

Messaggioda dalmos » lun 24 feb 2014 8:14 pm

Per mia esperienza dovresti comprare una saldatrice che arrivi ad un massimo di 150 A anche se in genere si utilizzano 120 A , ma questo considerando di saldare su spessori di 3 mm altrimenti con profilati più spessi possono essere utili altri ampere e poi anche per non farla lavorare ai suoi limiti.
Se non erro le saldatrici ad inverter partono da 130 A. Ma sono un po limitate nel saldare su spessori importanti e per bucare per fusione il metallo stesso .
:D

ciao

Avatar utente
frank59
Messaggi: 485
Iscritto il: ven 21 gen 2011 6:27 am
Località: Dintorni di Acqui T

Messaggioda frank59 » mar 25 feb 2014 1:56 am

con una valida inverter a elettrodi puoi lavorare anche spessori più alti e saldare inox,aluminio,utilizzare eletrodi basici,e alcune lo permettono essere trasformate in saldatrici TIG ,Certo che la filo continuo è più facile da usare che quella d elettrodo, ma se non fai nun uso frequente optere per quella ad elettrodi anche per evitare il costo della bombola di ''miscela''(poi nonè il max,ma va pure bene sul ferro,il CO2della macchinetta x la birra alla spina : non conosco la startwin,ma intorno ai 150 effettivi Ampere saldo molto bene specie alimentadola a 380 v
vivi ogni giorno facendo tesoro dell'esperienza acquisita ..e sii umile

Jos
Messaggi: 47
Iscritto il: lun 29 ott 2012 3:32 pm
Località: Petilia Policastro (KR)

Messaggioda Jos » mar 25 feb 2014 4:06 pm

Dopo aver cercato in rete e chiesto ad alcuni conoscenti anche io avevo pensato ad una buona inverter perchè secondo molti è più versatile (soprattutto per il discorso del saldare all'aperto).Ma mio fratello si è fissato sulla filo continuo perchè varie volte ha aiutato un parente a fare dei lavori (semi-professionali) e secondo questi la filo è decisamente migliore e più facile da imparare.
Ho letto in rete che per quanto riguarda la CO2 dovrebbero andare bene anche le bombole degli estintori (e da quanto ho capito le ditte che se ne occupano le ricaricano senza problemi).Inoltre spesso si legge che la telwin e la deca sono più o meno allo stesso livello,preferirei prenderla della deca perchè è la marca che possiede la mia ferramenta di fiducia.Ho spulciato il sito della deca e una saldatrice leggermente migliore mi sembra questa http://www.decaweld.com/default.asp?cmd ... mdID=18838 ,devo chiedere al ferramenta se in caso può farmela arrivare e quanto mi costerebbe in più.
Purtroppo al momento devo accontentarmi della 220v ,comunque prima di comprare cercherò ancora in giro...magari mi capita qualcosa di meglio allo stesso prezzo.^^
Grazie per le risposte.


Torna a “UTENSILI ED ELETTROUTENSILI”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti