costruire pacco batteria/ alimentare avvitatore

Consigli su acquisti uso e manutenzione degli utensili per i nostri lavori di fai da te e non solo
palloncini90
Messaggi: 260
Iscritto il: gio 26 mag 2011 3:58 am
Località: biellese

costruire pacco batteria/ alimentare avvitatore

Messaggioda palloncini90 » mar 24 mar 2015 6:32 pm

salve sotto mano gia da un po mi è venuto un avvitatore da 18v (senza batterie e caricatore)
http://prntscr.com/6ktczr

ora come ora ho potuto fare 2 prove
alimentarlo con un alimentatore da notebook 19v 4A (circa 60W)
e alimentarlo con un altro alimentatore da notebook 19v 9.5A (180W) alimenta un hp hdx dragon 20.1"
in entrambi i casi il led che illumina la zona dove mira la punta si accende
ma si accende pure un led rosso (che credo indica batteria scarica)
avrei potuto fare un altra prova ma ho avuto la iella di andare a fiducia sui colori dei cavi e ho bruciato un trasformatore di un UPS : WallBash : : WallBash :
l'avvolgimento primario aveva 3 cavi 0V 220V 250V io giustamente ho collegato tra il cavo 220V e quello 250V e bum hihiihihihi
con quello mettendo un ponte diodi adeguato avrei avuto almeno 20/30A

ho un altro trasformatore sempre di un ups (pure piu grosso di quello bruciato) ma non ci ho piu provato anche se ora ho identificato correttamente le fasi con un tester

secondo voi vale la pena che mi produco un ponte diodi e in quel caso potrei usarlo a mo di trapano fisso (ah dimenticavo di dire che ha pure la percussione per forare i muri)
l'alternativa sempre economica sarebbe che prendo 3 batterie da 6v (quelle da 4/5A delle lampade d'emmergenza)
e le metto dentro una scatola 10x15 (avendone di recupero scariche a okkio ci stanno giuste giuste) e poi dovrei procurarmi un caricatore da 18v per batterie al biombo

ultima alternativa lo vendo a qlc che si prende lui la rogna o che eventualmente ne ha uno uguale da riparare

Avatar utente
rokko
Messaggi: 921
Iscritto il: gio 26 gen 2012 5:46 pm
Località: Sanremo
Contatta:

Re: costruire pacco batteria/ alimentare avvitatore

Messaggioda rokko » mar 24 mar 2015 9:01 pm

Metti tre morsetti tipo mammuth sui conduttori alta tensione del trasformatore
alimenta il trasformatore lato bassa tensione con una bassa tensione alternata qualsiasi,
sono sufficienti una dozzina di volt.
Misuri la tensione sui morsetti precedentemente morsettati, in questo modo, individui con certezza
dove andrai a collegare il 220V (così non bruci nulla)
Colleghi sul secondario un ponte raddrizzatore di potenza adeguata ed alimenti il trapano,
purtroppo in questo modo sei vincolato dal trasformatore e perdi la "portatilità"
Un trapano simile ma a 24V lo sto usando accrocchiando due batterie al piombo-gel,
ma sono sempre rimedi di fortuna, sempre poco pratici.... :(
_____________________________

palloncini90
Messaggi: 260
Iscritto il: gio 26 mag 2011 3:58 am
Località: biellese

Re: costruire pacco batteria/ alimentare avvitatore

Messaggioda palloncini90 » mar 24 mar 2015 10:37 pm

@ rokko
sono elettricista quindi ste prove le so fare
il problema è che appunto avevo dato fiducia ai colori
se ricordo bene era nero 0v marrone 220v e blu 250v
giustamente tra nero e blu funzionava (anche se il buon senso vorrebbe il blu sul 0v visto che è alternata e non continua dove nero è 0v e rosso il positivo)
io ho voluto collegare marrone e blu e puf : Andry : : Andry : : Andry :

in effetti o avrei il cavo che da fastidio xche per comodità e libertà di movimento, dovrei usare almeno 3/4mt di cavo e visto che si parla di 18v usare almeno un 2*6mm2 per non avere grosse perdite sul cavo

in alternativa un pacco batterie con 3 batterie da 6v il quale o lo fisso sotto dove dovrebbe andare la sua batteria o faccio un cavo da 1.5mt circa e tengo a marsupio le batterie
ovviamente se devo fare un ponte diodi uso dei diodi pure esagerati tanto il costo non cambia molto

plcet
Messaggi: 3750
Iscritto il: lun 16 mar 2009 11:51 pm

Re: costruire pacco batteria/ alimentare avvitatore

Messaggioda plcet » mer 25 mar 2015 9:23 am

Anche io ho un avvitatore da 14,4v con le batterie completamente a terra ho visto in giro su internet e ci sono delle compatibili a 25€ l una all incirca ma quanto mi dureranno??certo non ne faccio un uso super frequente ma almeno so di avere un qualcosa di pratico.secondo voi posso sostituire il pacco interno oppure come vado ad aprire spacco tutto e n è più utilizzabile?il caricatore originale lo ho e di marca buona e non mi va di buttarlo

palloncini90
Messaggi: 260
Iscritto il: gio 26 mag 2011 3:58 am
Località: biellese

Re: costruire pacco batteria/ alimentare avvitatore

Messaggioda palloncini90 » mer 25 mar 2015 12:00 pm

plcet ha scritto:Anche io ho un avvitatore da 14,4v con le batterie completamente a terra ho visto in giro su internet e ci sono delle compatibili a 25€ l una all incirca ma quanto mi dureranno??certo non ne faccio un uso super frequente ma almeno so di avere un qualcosa di pratico.secondo voi posso sostituire il pacco interno oppure come vado ad aprire spacco tutto e n è più utilizzabile?il caricatore originale lo ho e di marca buona e non mi va di buttarlo


il problema dei compatibili è che molto spesso usano delle batterie scadenti che o durano pochi cicli di carica o la carica è inferiore al dichiarato

in quel caso a mio avviso visto che hai la batteria ti converrebbe smontarla identificare le batterie all'interno
e sostituire direttamente loro cercandole con un compromesso costo/qualità

il ragionamento che devi fare è lo stesso che sto facendo io
alimentarlo con un trasformatore se non ti serve la mobilità
alimentarlo a batteria se ti serve la mobilità

ANTONIO1
Messaggi: 2
Iscritto il: gio 01 set 2016 3:46 pm

Re: costruire pacco batteria/ alimentare avvitatore

Messaggioda ANTONIO1 » gio 01 set 2016 10:44 pm

CIAO,io ho risolto cosi,avevo 2 avvitatori (di cui uno nuovo)con le batterie andate!
aperti gli avvitatori ,e le relative batterie x capire qual'e' il polo positivo e negativo,li ho contrassegnati con una etichetta-
comprato un alimentatore x pc costo 22euro, sopra l'alimentatore c'e' la targhetta con la legenda dei vari fili con i rispettivi colori-
il filo nero e' il polo negativo ,il filo giallo e' positivo 12 volt-fai un collegamento stabile con saldatura,e hai un avvitatore che va' come un treno!!
ti do' qualche informazione in piu' :gli avvitatori sono a corrente continua,la corrente di casa e' alternata. l'alimentatore e' una piccola centrale elettrica,trasforma la corrente di casa da alternata a continua, ci sono sei fili gialli 12 volt ciascuno ,puoi alimentare 6 avvitatori contemporaneamente,nel mio caso ho collegato i miei 2 e li uso contemporaneamente,ci sono dei fili rossi a 5volt,fili viola a 3 volt.
nel caso di avvitatore a 14 volt o 18 volt puoi collegarlo con i fili gialli a 12 volt funziona benissimo ,solo 2 cose importanti,armeggia e lavora con i fili esterni,x aprire l'alimentatore bisogna essere competenti perche' ci sono componenti ad alto voltaggio,e anche se stacchi la presa rimangono carchi x un po' di tempo con relativo pericolo di rimanere fulminati!poi c'e' un solo filo verde che va' collegato con uno dei fili neri,altrimenti l'alimentatore non funziona! nel mio caso ho collegato i 2 avvitatori con filo lungo 5 metri e l'alimentatore rimane sul banco collegato alla presa e io posso lavorare contemporaneamente con tutti e due lontano dal banco comodamente!
spero ti possa essere utile ! ciao!! : Smile :


Torna a “UTENSILI ED ELETTROUTENSILI”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti