Saldatrice stagno contatti

Consigli su acquisti uso e manutenzione degli utensili per i nostri lavori di fai da te e non solo
Avatar utente
Robye
Messaggi: 100
Iscritto il: mar 21 mar 2017 6:13 pm

Re: Saldatrice stagno contatti

Messaggioda Robye » mer 09 gen 2019 10:12 am

egiulio86 ha scritto:
Robye ha scritto:credo anche io che ci vuole fortuna a trovare una saldatrice di qualità sempre che non si acquisti roba di marca e costosa.
Il mio utilizzo va dai contatti di una scheda come qualche cavo non esagerato, penso andrebbe bene una stazione saldante con regolazione.
Poi può essere vero anche il fatto dello stagno, magari quello che ho io è scadente e per scioglierlo ci vuole il lanciafiamme, boh, farò dei tentativi


Ciao, lavoro con lo stagnatore da anni in un laboratorio di elettronica. Ho avuto modo di provare stazioni saldati professionali come altre molto poù abbordabili (economicamente parlando). Ho utilizzato anche il tipo di stagnatore a stilo N°1 che su Amazon trovi a poco più di 10 euro. Ti posso assicurare che lavora benone e se hai un po di dimestichezza arrivi a saldare anche smd abbastanza piccolo come il formato 0603. Inoltre i ricambi per questo modello sono mooolto economici, tipo 1 euro a punta. Se non ti fidi della cinesata, puoi sempre optare per una stilo della JBC che con ca. 40 euro te la cavi. Se poi vuoi alzare l'asticella allora puoi passare a una stazione saldante che ti permette di avere maggiore sicurezza elettrica e miglior manovrabilità. Per mia esperienza ti consiglio Stamos http://www.stamos-welding.com/stazioni-saldanti io sto utilizzando S-LS-5 che oltre ad essere esteticamente accattivante funziona molto bene e ha anche la pistola ad aria calda per la lavorazione smd.

: Thumbup :

Avatar utente
Capitan Farloc
Site Admin
Messaggi: 6631
Iscritto il: gio 29 dic 2005 10:58 pm
Località: Roma

Re: Saldatrice stagno contatti

Messaggioda Capitan Farloc » gio 10 gen 2019 8:09 am

mariobrossh ha scritto:60 anni no ma 40 il mio Ersa ce li ha :D

Bellissimo!!!
Ne ho uno identico, poi ad un certo punto ho cercato una punta di ricambio perchè la mia era consumata ed ho scoperto che la Ersa (marca storica di saldatori) era fallita e che non c'erano punte compatibili.
Ora è probabilmente in soffitta nascosto in qualche scatolone polveroso : Sad :
Luciano


Torna a “UTENSILI ED ELETTROUTENSILI”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti