Togliere o non togliere le radici delle piante tagliate?

Per gli amanti del giardinaggio, per chi ha il pollice verde e chi semplicemente ama avere un piccolo vaso con dei fiori sul balcone...

Moderatori: isex, donatella

Avatar utente
giovanni
Messaggi: 7334
Iscritto il: gio 30 ott 2008 12:03 am
Località: siena

Togliere o non togliere le radici delle piante tagliate?

Messaggioda giovanni » dom 06 dic 2020 9:00 pm

Spiego un attimo la situazione: siamo alla ricerca di un nuovo giardiniere per il condominio e il curatore del verde ci ha fatto un computo metrico con tutti i lavori da fare da presentare alle ditte per i preventivi. Ora mi sono accorto che nei punti che riguardano il taglio delle piante e arbusti infestanti, viene espressamente prescritto di tagliare gli alberelli più al filo del terreno possibile, astenendosi però assolutamente dall'estirpare le radici. Ora domando a quelli con il pollice verde: perché voler conservare le radici di una pianta che si ritiene vada eliminata? Perché mi pare evidente che se taglio una pianta infestante tipo edera, rovi etc. etc.e non levo la radice, l'anno dopo mi ributta e siamo punto e accapo.
Ora posso capire di lasciare le radici in un terreno scosceso al fine di trattenere la terra e impedire le frane... ma in un terreno pianeggiante quale potrebbe essere la logica di una richiesta del genere?
Poi c'è anche da considerare che usando la motosega è di fatto impossibile stare al filo del terreno... pena la rovina della lama tutte le volte che incontra terra mista a sassi, pietre etc. etc. Io ne so qualcosa... difatti una volta per togliere una vecchia radice di olivo (che avevano un tempo tagliato almeno 10cm sopra il terreno) ci impiegai mezza giornata e ci rovinai 3 lame della motosega. : Andry :

Quindi, riepilogando: come fa un esperto agrario a pretendere che il giardiniere gli tagli le piante a filo terra, sapendo che con la motosega non si può andare sotto i 10cm dal terreno? E perché, se si decide che degli alberi vanno tagliati/eliminati, le radici non vanno assolutamente toccate? Poi quello che mi stranisce di più è proprio la parola: "assolutamente"... :o :shock: :?
Più ci penso e meno vedo la razio di certe prescrizioni degli "esperti".
Voi che ne pensate?
Nessuna buona azione resta impunita
Clare Boothe Luce

Porwhou
Messaggi: 1
Iscritto il: mer 30 dic 2020 5:34 pm
Località: Roma
Contatta:

Re: Togliere o non togliere le radici delle piante tagliate?

Messaggioda Porwhou » mer 30 dic 2020 5:43 pm

forse questa persona non vuole affatto avere piante sul suo terreno
oppure vuole che le piante creino un tappeto sul terreno

Avatar utente
giovanni
Messaggi: 7334
Iscritto il: gio 30 ott 2008 12:03 am
Località: siena

Re: Togliere o non togliere le radici delle piante tagliate?

Messaggioda giovanni » mer 30 dic 2020 5:58 pm

Porwhou ha scritto:forse questa persona non vuole affatto avere piante sul suo terreno
oppure vuole che le piante creino un tappeto sul terreno


Questa persona non fa parte del condominio. E' stata nominata perché siamo tanti e avevamo bisogno di una guida neutrale, perché il verde da curare è tanto e noi da soli non ci trovavamo mai d'accordo sul da farsi.
Quindi i terreni sono nostri e lui doveva solo fare l'elenco dei lavori di giardinaggio da fare e da dare alle varie ditte per avere dei preventivi da presentare in assemblea condominiale.
Comunque la domanda rimane inevasa: perché, se si decide di estirpare/tagliare delle piante/cespugli infestanti, non si devono toccare assolutamente le radici? Come dire: visto che sono infestanti, se non si tolgono le radici poi ributtano e tutti gli anni risiamo punto e accapo. : Fuck You :
Nessuna buona azione resta impunita
Clare Boothe Luce

basianelli
Messaggi: 466
Iscritto il: dom 16 feb 2014 2:47 pm
Località: lombardia

Re: Togliere o non togliere le radici delle piante tagliate?

Messaggioda basianelli » sab 02 gen 2021 10:48 am

metti una foto della zona che dovrebbe essere ripulita con le quote, per effettuare un sopralluogo virtuale,
l'ignorante e lo stolto parlano troppo, spesso e a spoposito, il presuntuoso parla ruota libera, anche quando non è opportuno, il colto quando è necessario,
il saggio parla solo se è interpellato : PirateCap : : Thumbup : : Captain :

Avatar utente
giovanni
Messaggi: 7334
Iscritto il: gio 30 ott 2008 12:03 am
Località: siena

Re: Togliere o non togliere le radici delle piante tagliate?

Messaggioda giovanni » sab 02 gen 2021 6:35 pm

basianelli ha scritto:metti una foto della zona che dovrebbe essere ripulita con le quote, per effettuare un sopralluogo virtuale,


La zona l'ho già bonificata. Saranno stati circa 80/100mq e ci sono stato li con il piccone diciamo una settimana piena. Se ne è parlato qui.
Quella volta fu un ecatombe di manici del piccone... dopo che avevo sostituito l'ultimo manico, pochi giorni fa si è di nuovo tranciato. Allora mi son detto che questa sarebbe stata l'ultima volta. Difatti avevo un tubo di ferro proprio del diametro giusto, l'ho sagomato e ce l'ho infilato a forza facendolo sporgere un po' dalla parte davanti. Quindi ce l'ho "cianfrinato" per farlo aderire al foro a ellisse conico e poi ce l'ho saldato, sia davanti che dietro.
Siccome l'ultima volta mi dette una mano un amico vicino di casa, atleta che fa il lancio del peso, mi son detto che ora voglio vedere se ce la fa a rompere anche questo. :D

Comunque ritornando al tema, non mi pare che ad oggi siano emerse spiegazioni sul perché non di debbano sradicare le radici delle piante spontanee infestati. E penso anche di capire il motivo: perché non ci sono e non ci possono essere. :)
Nessuna buona azione resta impunita
Clare Boothe Luce

Avatar utente
°°Giacomo°°
Messaggi: 1293
Iscritto il: dom 27 apr 2008 8:32 pm

Re: Togliere o non togliere le radici delle piante tagliate?

Messaggioda °°Giacomo°° » sab 02 gen 2021 11:17 pm

mi viene da dire che probabilmente non ha inserito la eliminazione delle radici perchè questo farebbe lievitare enormemente i prezzi, mentre per evitare che ricrescano basta dare un po' di diserbante nei mesi successivi o, se questa soluzione non piace, tagliare prontamente i nuovi butti

Avatar utente
giovanni
Messaggi: 7334
Iscritto il: gio 30 ott 2008 12:03 am
Località: siena

Re: Togliere o non togliere le radici delle piante tagliate?

Messaggioda giovanni » dom 03 gen 2021 12:31 am

Al curatore del verde non interessa il lato economico ma la salute delle piante... e quindi sembrerebbe solo una questione di principio: se una pianta le sradichi, indipendentemente da tutte le buone ragioni che avresti per farlo, in fondo l'hai uccisa/eliminata per sempre. E una pianta, è pur sempre un patrimonio da non distruggere mai.
Si fa tanto per tirare ad indovinare... però, a pensarci bene, questa potrebbe essere davvero la spiegazione logica della frase: "non togliere assolutamente le radici".
Nessuna buona azione resta impunita
Clare Boothe Luce

Avatar utente
mariobrossh
Moderator Maximo
Messaggi: 13213
Iscritto il: lun 17 ago 2009 9:11 am
Località: Cosenza

Re: Togliere o non togliere le radici delle piante tagliate?

Messaggioda mariobrossh » dom 03 gen 2021 7:45 am

forse per evitare smottamenti del terreno ?
Condividere un'idea è sempre una buona idea :)

Avatar utente
giovanni
Messaggi: 7334
Iscritto il: gio 30 ott 2008 12:03 am
Località: siena

Re: Togliere o non togliere le radici delle piante tagliate?

Messaggioda giovanni » dom 03 gen 2021 9:55 am

Si, questa è stata la prima cosa a cui ho pensato... se non fosse, però, che non ci sono terreni scoscesi. :?
Nessuna buona azione resta impunita
Clare Boothe Luce

Avatar utente
ottobre_rosso
Messaggi: 520
Iscritto il: mar 08 mag 2012 8:42 pm
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: Togliere o non togliere le radici delle piante tagliate?

Messaggioda ottobre_rosso » mar 05 gen 2021 12:07 pm

la butto li: forse perché le piante in questione non possiedono alcuna capacità pollonifera?
Collaboratore di Redazione
Immagine

Avatar utente
giovanni
Messaggi: 7334
Iscritto il: gio 30 ott 2008 12:03 am
Località: siena

Re: Togliere o non togliere le radici delle piante tagliate?

Messaggioda giovanni » mar 05 gen 2021 11:59 pm

La prescrizione dell'agronomo di non togliere assolutamente le radici non è riferita a qualche pianta in particolare ma è un principio di carattere generale e vale per tutte le piante, che siano arbusti infestanti/spontanei o alberi veri e propri.
Nessuna buona azione resta impunita
Clare Boothe Luce

Avatar utente
ottobre_rosso
Messaggi: 520
Iscritto il: mar 08 mag 2012 8:42 pm
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: Togliere o non togliere le radici delle piante tagliate?

Messaggioda ottobre_rosso » gio 07 gen 2021 2:26 pm

Giovanni,
hai modo di chiedere alla persona interpellata? anche per soddisfare quella che ormai e' diventata anche una nostra curiosità : Wink :
Collaboratore di Redazione
Immagine

Avatar utente
giovanni
Messaggi: 7334
Iscritto il: gio 30 ott 2008 12:03 am
Località: siena

Re: Togliere o non togliere le radici delle piante tagliate?

Messaggioda giovanni » gio 07 gen 2021 3:40 pm

Appena mi capita l'occasione glielo chiedo e poi vi faccio sapere.
Nessuna buona azione resta impunita
Clare Boothe Luce

Avatar utente
ottobre_rosso
Messaggi: 520
Iscritto il: mar 08 mag 2012 8:42 pm
Località: La terra della cassoeula!!!
Contatta:

Re: Togliere o non togliere le radici delle piante tagliate?

Messaggioda ottobre_rosso » gio 07 gen 2021 3:52 pm

: Thumbup :
Collaboratore di Redazione
Immagine

Avatar utente
°°Giacomo°°
Messaggi: 1293
Iscritto il: dom 27 apr 2008 8:32 pm

Re: Togliere o non togliere le radici delle piante tagliate?

Messaggioda °°Giacomo°° » dom 10 gen 2021 12:05 pm

bhe mi spiego meglio
...forse.... lieviterebbero i costi anche per un discorso di sicurezza sul lavoro, cioè: il giardiniere è una figura professionale che può svolgere una serie di mansioni quali appunto TAGLIO di piante etc ma probabilmente non è titolata a svolgere SCAVI e similari magari usando macchinari specifici, ovviamente non un badile ma una ruspa (non che non sappia farlo, o non voglia farlo ma, in caso di incidente, sarebbe coperto?)

Quindi da lì deriva la raccomandazione non togliere le radici, sembra una stupidaggine ma siamo in Italia ed avere 2 imprese a lavorare sullo stesso cantiere (giardinieri e manovali) implica anche un piano di coordinamento e sicurezza, un tecnico a seguire i lavori, nonchè anche una pratica appunto per scavo.

Quindi l'agronomo in modo corretto, ti dice che per eliminare il problema degli infestanti li devi tagliare, poi se voi siete decisi a voler eliminare le radici sarete VOI a farlo presente ma lì si aprirà un discorso più complicato


Torna a “GIARDINAGGIO”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti