Pagina 1 di 2

Regolazione pressostato

Inviato: sab 16 mag 2020 9:14 am
da Jocman
Ciao a tutti.
Circa un anno fa vi ho chiesto consiglio riguardo il pressostato dell'autoclave per l'irrigazione del giardino che si era rotto.
Mi era stato proposto di sostituirlo con un press control, ma alla fine, per varie ragioni, ho preferito il pressostato.
Ho effettuato le regolazioni che ritenevo opportune (max 4.5 atm, min 2 atm), ed è finita lì, anche perchè la stagione era finita e l'impianto di irrigazione lo avevo chiuso e svuotato.
In questi giorni, ho rimesso in moto l'impianto, ma ho notato alcune cose che non vanno, imputabili sicuramente al pressostato nuovo.
Con il vecchio pressostato, l'irrigazione era intermittente (come penso sia logico): partiva con una bella pressione, che nel giro di alcuni minuti (diciamo 2-3) scemava, per poi risalire, e così via.
Adesso mi sono accorto che l'intermittenza è praticamente continua. Per cui con l'acqua aperta mi sono recato presso l'autoclave e mi sono accorto che in pratica la pompa attacca e stacca ogni 2 secondi, mentre l'indicatore di pressione va in continuo su è giù (ogni 2 secondi) 4,5>2>4,5>2.....
Tant'è che ho deciso di staccare di nuovo l'impianto, perchè la cosa non mi piace.
Supporrei che ci possa essere dell'aria (questo spiegherebbe i repentini cambi di pressione), anche perchè ho provato (non so se sia una cosa intelligente) ad attaccare a mano il rele del pressostato, ma solo per mezzo secondo: la pressione da circa 4 è salita a 6.
Alchè per ridurre pressione (si stava innescando la valvola di sicurezza) ho aperto un rubinetto di scarico; ma anche qui ho lasciato uscire l'equivalente di una tazzina di caffe di acqua e la pressione è calata immediatamente a circa 4.
Questa immediatezza mi sembra un pò strana, e l'unica cosa che me la potrebbe spiegare è la presenza di aria da qualche parte.
In ogni caso, come posso rimediare al comportamento strano che sto riscontrando?

Grazie

Andrea

Re: Regolazione pressostato

Inviato: sab 16 mag 2020 9:57 am
da giovanni
Quando la pompa attacca e stacca di continuo, dipende al 99% dal vaso di espansione scarico o bucato. Leva il tappino nero e prova a sentire se dalla valvola esce aria, o acqua. Se non esce acqua, il vaso è scarico e basta che tu lo ricarichi a 0.2bar in meno della pressione minima di attacco e cioè a 1.8bar. Riprova... ma vedrai che adesso l'autoclave va bene.
Comunque, io ci avrei messo un press control... :D

Re: Regolazione pressostato

Inviato: dom 17 mag 2020 2:04 pm
da Jocman
Stamattina mi sono dedicato all'autoclave. Ma qualcosa ancora non va.
Questo è quello che ho fatto.
Premuto la valvola dell'autoclave,e ha fatto solamente un sibilo istantanea,poi niente piu,ne aria ne acqua.
Staccato la corrente,aperto la pompa in giardino e fatta calare la pressione a zero.
Attaccato il compressore alla valvola; e qui le cose strane...
Aprendo per un solo istante l'aria,la pressione (sul manometro del compressore) schizza a 8; premendo il pulsante di scarico,piomba a zero....non c'è verso di dosare l'aria,per quanti sforzi abbia fatto.
Ho notato che limitandosi a tenere l'attacco del compressore premuto sulla valvola,la pressione sale lentamente....molto lentamente. Vabbe,ho atteso fino a 1.8 e tolto il compressore. Sfiato immediato. Premendo la valvola,nessun segno di vita.
L'ho rifatto non so quante volte poi ho desistito.
Ho rimesso in moto l'impianto,e con la pompa in giardino aperta il motore attacca e stacca ai giusti valori (2 e 5-o almeno credo che vadano bene); adesso ci mette circa 4-5 secondi tra stacco e attacco. E comunque non è come quando funzionava a dovere.
Penso pero che se attaccassi l'irrigazione, e quindi 6 spruzzatori,ritornerei al punto che attacca e stacca ogni 1-2 secondi,in quanto la richiesta di acqua aumenta.
E quindi torniamo sempre al problema iniziale.....

Re: Regolazione pressostato

Inviato: dom 17 mag 2020 3:33 pm
da giovanni
Jocman ha scritto:Ho notato che limitandosi a tenere l'attacco del compressore premuto sulla valvola,la pressione sale lentamente....molto lentamente. Vabbe,ho atteso fino a 1.8 e tolto il compressore. Sfiato immediato. Premendo la valvola,nessun segno di vita.


Che significa "premendo la valvola nessun segno di vita" e" sfiato immediato"? Vuoi dire che premendo lo spillo della valvola non esce aria, nonostante tu abbia caricato il vaso a 1.8bar? Oppure dici che appena hai tolto il compressore la pressione si è scaricato di colpo? :o :shock: :?

Re: Regolazione pressostato

Inviato: dom 17 mag 2020 6:07 pm
da livio@
La domanda sorge spontanea: hai cambiato la membrana dell''autoclave???

Re: Regolazione pressostato

Inviato: lun 18 mag 2020 10:16 am
da Jocman
giovanni ha scritto:
Jocman ha scritto:Ho notato che limitandosi a tenere l'attacco del compressore premuto sulla valvola,la pressione sale lentamente....molto lentamente. Vabbe,ho atteso fino a 1.8 e tolto il compressore. Sfiato immediato. Premendo la valvola,nessun segno di vita.


Che significa "premendo la valvola nessun segno di vita" e" sfiato immediato"? Vuoi dire che premendo lo spillo della valvola non esce aria, nonostante tu abbia caricato il vaso a 1.8bar? Oppure dici che appena hai tolto il compressore la pressione si è scaricato di colpo? :o :shock: :?


Be appena tolgo il compressore sento lo sfogo dell'aria (tipo quando si stacca il manometro dalle ruote dopo averle gonfiate).
Premendo lo spillo della valvola mi aspetterei di sentirla sfiatare, ma niente.



livio@ ha scritto:La domanda sorge spontanea: hai cambiato la membrana dell''autoclave???


Beh, no, da come mi era stato suggerito più su (verificare cosa usciva della valvola), non essendo uscita acqua ne ho dedotto che la membrana non dovrebbe essere danneggiata......

Re: Regolazione pressostato

Inviato: lun 18 mag 2020 4:00 pm
da giovanni
Aspetta un attimo: riguardando la foto che hai messo all'inizio, si vede il pressostato collegato direttamente sul vaso... sei sicuro che vada bene in quella configurazione? Puoi mettere una foto dove si veda tutto il vaso, compreso gli attacchi idrici dell'impianto? Poi, di quanti litri è il vaso? Una foto della targhetta potrebbe aiutare.

Re: Regolazione pressostato

Inviato: mar 19 mag 2020 2:38 pm
da Jocman
Il pressostato è sempre stato lì, da quando il tutto mi fu installato dall'idraulico 6 anni fa.

Stasera faccio un pò di foto generali e le posto

Re: Regolazione pressostato

Inviato: mer 20 mag 2020 9:11 am
da Jocman
Ecco qualche foto dell'autoclave

Re: Regolazione pressostato

Inviato: mer 20 mag 2020 10:10 am
da giovanni
Ok, ora è tutto chiaro: la membrana ha anche l'uscita in alto e quindi il pressostato può essere attaccato pure li. Per il resto, la ricerca continua. :D

Re: Regolazione pressostato

Inviato: mer 20 mag 2020 11:40 am
da giovanni
Mi sorge il dubbio che non sia stata corretta la procedura di ricarica del polmone. Per farlo, devi chiudere la valvola di arrivo dell'acqua sotto il vaso e quindi aprire la valvola di scarico, per svuotare completamente l'acqua dentro la membrana. Poi ricarichi il vaso a 1.8, chiudi la valvola di scarico e riapri quella di ingresso. Ora sei pronto per provare l'autoclave.

Re: Regolazione pressostato

Inviato: ven 22 mag 2020 10:01 am
da Jocman
Ecco lo sapevo.....
A dire il vero, avevo immaginato che dovessi svuotare prima il tutto, poi rimettere in pressione e quindi ricaricare....
Solo che speravo di evitare, in base ad una serie di considerazioni:
- Devo vedere dove scaricare l'acqua...
- Quelle valvole che si vedono sul fondo (sia quella sull'ingresso che quella di scarico) in teoria "non esistono".
Quando si ruppe il flessibile l'anno scorso (che mi causò l'allagamento di tutto il seminterrato), lo cambiai inserendo 3 rubinetti: uno prima del flessibile, e due dopo (quelli che si vedono in foto). Questo perchè un domani (corna facendo) che avessi un problema analogo, chiudo i rubinetti e cambio il flessibile senza paura di acqua.
Ma in tutto questo, la domanda che mi faccio è: ma quando l'idraulico (professionista) mi installò il tutto, perchè non ci ha pensato? Dopotutto si trattava di una 30 di euro in più....non tanto al rubinetto a monte, ma se periodicamente ci può essere la necessità di una rimessa in pressione e quindi di dover interrompere il flusso di acqua e scaricare il polmone, come diamine avrei dovuto fare prima della mia modifica? sono oltre 300 kg di peso da gestire.....

In ogni caso devo provvedere allo svuotamento (e qui mi ricollego ad un post mio relativo ad un problema collegato, anzi, se qualcuno ha qualche suggerimento in proposito:

viewtopic.php?f=6&t=15895

), dopodichè farò comne mi suggerisci e farò sapere. Questo we cerco di fare il tutto.

Andrea

Re: Regolazione pressostato

Inviato: ven 22 mag 2020 11:39 am
da giovanni
Attacca un tubo allo scarico e porta l'acqua fuori. In tal caso l'aria nel vaso deve essere in pressione per spingere l'acqua al livello stradale. Dopo che la membrana si è svuotata del tutto richiudi lo scarico e porti la pressione a 1,8 bar. Ora puoi riaprire la valvola di immissione acqua sotto il vaso.
Comunque non vorrei insistere... ma a questo punto io avrei già messo il presesscontrol 10 volte. Elimini tutto, vaso pressostato e con poca spesa risolvi tutti i problemi una volta per tutte. :)

Re: Regolazione pressostato

Inviato: ven 22 mag 2020 6:53 pm
da livio@
giovanni ha scritto:..........
Comunque non vorrei insistere... ma a questo punto io avrei già messo il presesscontrol 10 volte. Elimini tutto, vaso pressostato e con poca spesa risolvi tutti i problemi una volta per tutte. :)

Non è proprio vero che il press-control possa risolvere tutti i problemi; se hai anche un minimo gocciolamento da qualche parte il motore è sempre in funzione perchè avverte la riduzione della pressione.

Re: Regolazione pressostato

Inviato: lun 25 mag 2020 9:44 am
da Jocman
Dico 3 cose:
La seconda: problema risolto, autoclave di nuovo in pressione e sistema di nuovo funzionante.

La terza: avevo pensato anche al press control (già l'anno scorso quando si ruppe il pressostato), ma purtroppo ho una perdita nel circuito, anche se, ritengo, minima. Essendo il circuito di irrigazione del giardino, e che fa capo al pozzo, non ci do tanto peso, ma come letto a suo tempo ( e come confermato nel post di sopra) rischierei di averlo sempre in presa. Oltretutto, penso (ipotizzo) che dovrei installarlo non in casa (l'autoclave è nel seminterrato), ma nel giardino all'uscita del pozzo laddove si collegano le varie elettrovalvole, e quindi dovrei vedere come installarlo e come alimentarlo.

La prima: grazie! sia per l'aiuto nel risolvere il problema, sia nell'avermi insegnato una cosa nuova (non avrei mai avuto idea di come e cosa fare per rimettere in pressione l'autoclave.).

Andrea