Termostato

Il forum per risolvere tutti i problemi dell'impianto elettrico e non solo

Moderatori: dalmos, isex

nitro 52
Messaggi: 402
Iscritto il: dom 29 giu 2014 7:01 pm
Località: 20 Km da varese

Termostato

Messaggioda nitro 52 » ven 12 apr 2019 9:29 pm

Mi si è rotto il termostato ambiente della caldaia , è un bpt thermoprogram (ormai di 30 anni) ho controllato sia le 3 batterie che il fusibile e sono a posto, ho provato a portarlo a riparare ma tutti mi hanno detto che senza schema è impossibile e neppure la casa madre li ripara più.
Al mio arrivano 4 fili, 2 della rete 220 e 2 che si attaccano ad altri morsetti e non hanno tensione. Ora vorrei comprarne ma come quello che ha mia figlia , sempre un bpt ma ho visto che al suo arrivano solo 2 fili come devo comportarmi

Grazie ciao
nitro52

Avatar utente
giovanni
Messaggi: 5655
Iscritto il: gio 30 ott 2008 12:03 am
Località: siena

Re: Termostato

Messaggioda giovanni » ven 12 apr 2019 11:34 pm

Quello tuo vecchio va con la 220V e gli altri due fili sono quelli che vanno alla caldaia e le batterie servono solo per tenere in memoria l'orario.
Ce l'ho anche io uguale e, nonostante non abbia cambiato quasi mai le batterie, il termostato funziona uguale. Poi, se va via la corrente, basta solo con uno stuzzicadenti rimettere l'ora. Quello di tua figlia deve andare solo a batterie... magari ci sta che quelli a 220V non siano più a norma... ma è solo una mia ipotesi. Però, se li facessero sempre, io ne metterei uno che va con la 220V... è una comodità impagabile non dover stare li ogni tot mesi a cambiare le batterie. Tanto più che i contatti di queste sono in rame e hanno il difetto di ossidarsi che è un piacere... soprattutto quando le batterie cominciano a scaricarsi. L'unico sistema per impedirne l'ossidazione è quello di carteggiare bene i contatti e poi stagnarli col saldatore. : Wink :
Ah, ecco il mio:
Cronotermostato BPT Th 24.png
Cronotermostato BPT Th 24.png (81.59 KiB) Visto 832 volte
Ultima modifica di giovanni il sab 13 apr 2019 10:05 pm, modificato 1 volta in totale.
L'ignoranza genera fiducia più spesso della conoscenza. (Charles Darwin)

nitro 52
Messaggi: 402
Iscritto il: dom 29 giu 2014 7:01 pm
Località: 20 Km da varese

Re: Termostato

Messaggioda nitro 52 » sab 13 apr 2019 7:56 am

Si Giovanni il mio ,che non funziona più, è proprio come il tuo , che piacere sarebbe rifarlo funzionare : WohoW :
Grazie ciao
nitro52

Avatar utente
giovanni
Messaggi: 5655
Iscritto il: gio 30 ott 2008 12:03 am
Località: siena

Re: Termostato

Messaggioda giovanni » sab 13 apr 2019 9:36 am

Si di questi ormai non si trovano più. Per la riparazione ci si potrebbe anche provare... smontalo e posta un po di foto della scheda.
In attesa della riparazione, ponticella i fili che arrivano dalla caldaia... oppure ci metti semplicemente un interruttore. E, per il riscaldamento, agisci sulla temperatura dell'acqua in caldaia. L'unica cosa che perdi è la possibilità di farlo accendere la mattina da solo prima di alzarti.
Per trovarlo un altro sistema potrebbe essere quello di mettere un annuncio su "subito.it" . Ci metti la foto e chiedi chi ne ha uno anche usato.
A volte internet può fare miracoli in tal senso.
Se poi me lo mandi, posso trovare qualcuno che ci da una mano a ripararlo. Se ti interessa sentiamoci per MP.
L'ignoranza genera fiducia più spesso della conoscenza. (Charles Darwin)

nitro 52
Messaggi: 402
Iscritto il: dom 29 giu 2014 7:01 pm
Località: 20 Km da varese

Re: Termostato

Messaggioda nitro 52 » sab 13 apr 2019 10:09 am

Grazie Giovanni per la tua disponibilità , già col primo post volevo i inserire le foto ma non sono riuscito perché mi diceva troppo grandi , a me pare sia cambiato qualche cosa perche' sono sempre riuscito a postarle, anche riducendo la dimensione
Come fare ???
Ti ringrazio per avermi detto di inviartelo ma penso sia troppo oneroso spedirlo avanti e indietro e poi magari irreparabile ( mettiamo in stand bay questa soluzione)
Grazie per la dritta del ponticello
Ciao
nitro52

nitro 52
Messaggi: 402
Iscritto il: dom 29 giu 2014 7:01 pm
Località: 20 Km da varese

Re: Termostato

Messaggioda nitro 52 » sab 13 apr 2019 12:00 pm

Immagine
Allora Giovanni ho collegato un vechio termostato manuale e per ora mi arrangio cosi'
sopra ho caricato la foto del termostato visto interno se ti puo' aiutare
grazie ciao
nitro52

Avatar utente
giovanni
Messaggi: 5655
Iscritto il: gio 30 ott 2008 12:03 am
Località: siena

Re: Termostato

Messaggioda giovanni » sab 13 apr 2019 1:17 pm

Ok. Intanto mi puoi dire che significa "non funziona più?" Non da segni di vita, non funziona la parte meccanica, o cosa fa? Se hai un tester potresti cominciare a testare qualche componente... tipo il diodo, i transistor, le resistenze e il trasformatore. Ma all'idea di mettere un annuncio su "subito" non hai pensato? Non costa niente e in 5 minuti lo fai. :)
L'ignoranza genera fiducia più spesso della conoscenza. (Charles Darwin)

nitro 52
Messaggi: 402
Iscritto il: dom 29 giu 2014 7:01 pm
Località: 20 Km da varese

Re: Termostato

Messaggioda nitro 52 » sab 13 apr 2019 2:02 pm

Non funziona più nel senso che non da più il via alla pompa di conseguenza alla caldaia, ho provato a alzare la temp. sia in autom. che in man. ma non cambia nulla .
Le ore e la temp. si visualizzano , del resto come hai detto vanno con la 220.
Ora con pazienza proverò a testare qualche elemento
Per ora grazie
nitro52

nitro 52
Messaggi: 402
Iscritto il: dom 29 giu 2014 7:01 pm
Località: 20 Km da varese

Re: Termostato

Messaggioda nitro 52 » sab 13 apr 2019 3:26 pm

Allora Giovanni , spero di avere fatto giusto e di spiegarmi bene nelle misure che ho fatto non scrivo i numeri trovati penso che basti sapere che c'è continuità
T201, T202, IC202, PR201, C202, C201, TH/7-A e 22J63 (quel rettangolino bianco con Sopra scritto il numero)non so come provarli
P201, R204, R24, P203, C203, D201 non danno continuità nel senso che sul tester impostato su hom a qualsiasi posizione non si muove
Spero di essere stato chiaro
Grazie ciao
nitro52

Avatar utente
mariobrossh
Moderator Maximo
Messaggi: 11882
Iscritto il: lun 17 ago 2009 9:11 am
Località: Cosenza

Re: Termostato

Messaggioda mariobrossh » sab 13 apr 2019 4:46 pm

segui per quanto possibile il percorso della tensione alternata, quindi
verifica che la 220 entra nel trasformatore e che ne esca (il valore in
uscita dovrebbe essere scritto sul trasformatore), se esce controlla a
valle del ponte di diodi che sia in continua, guarda pure se quel grosso
condensatore nero a destra del trasformatore è gonfio e controlla quel
relè che sembra sfiammato
Condividere un'idea è sempre una buona idea :)

nitro 52
Messaggi: 402
Iscritto il: dom 29 giu 2014 7:01 pm
Località: 20 Km da varese

Re: Termostato

Messaggioda nitro 52 » sab 13 apr 2019 7:10 pm

Il trasformatore grosso nero non mi sembra sgonfiato e da continuità lo avevo controllato , il relè é quel rettangolo nero vicino al condensatore con tre piedini?(perdona l'ignoranza ) se si come faccio a controllarlo col tester?
Non so quali suonò i diodi? :oops:
Grazie ciao
nitro52

Avatar utente
mariobrossh
Moderator Maximo
Messaggi: 11882
Iscritto il: lun 17 ago 2009 9:11 am
Località: Cosenza

Re: Termostato

Messaggioda mariobrossh » sab 13 apr 2019 8:10 pm

Il trasformatore grosso nero non mi sembra sgonfiato


il trasformatore è quello bianco, il condensatore è nero e se non è gonfio
dovrebbe essere buono (ma non è detto), in ogni caso gli altri componenti
indicati dalle frecce è meglio controllarli sotto tensione
quindi fai attenzione

per prima cosa misura la tensione alternata sul
secondario del trasformatore, (sul primario arriva la 220)
sul ponte dei diodi e poi sullo stabilizzatore

p.s. immagino tu abbia già controllato il fusibile :?

Immagine
Condividere un'idea è sempre una buona idea :)

Avatar utente
giovanni
Messaggi: 5655
Iscritto il: gio 30 ott 2008 12:03 am
Località: siena

Re: Termostato

Messaggioda giovanni » sab 13 apr 2019 11:23 pm

nitro 52 ha scritto:Allora Giovanni , spero di avere fatto giusto e di spiegarmi bene nelle misure che ho fatto non scrivo i numeri trovati penso che basti sapere che c'è continuità
T201, T202, IC202, PR201, C202, C201, TH/7-A e 22J63 (quel rettangolino bianco con Sopra scritto il numero)non so come provarli
P201, R204, R24, P203, C203, D201 non danno continuità nel senso che sul tester impostato su hom a qualsiasi posizione non si muove
Spero di essere stato chiaro


Dalla foto non si riescono a vedere bene alcuni componenti e le loro sigle... ce la fai a fare una foto (magari senza flash) più nitida?
Poi non è detto che se un componente ti da continuità questa sia reale... difatti potrebbe essere interrotto e il tester ti misuri la continuità del circuito dove questo componente è attaccato; quindi per essere sicuro devi misurare i componenti staccati dal circuito. Basta anche dissaldare un piedino e sollevarlo quel tanto che basta per non fargli fare contatto. Poi dovresti fare una foto ravvicinata del relé per vedere cosa c'è scritto sopra; ma di solito anche se questo sembra sfiammato non è detto che sia guasto. Difatti in parallelo a questo di solito c'è un condensatore e spesso la causa del non funzionamento del relé è proprio questo. Poi mi pare di vedere due diodi, sono quei due cilindretti neri con la una fascia argentata ad una estremità; ecco, se ne misuri la continuità, i puntali del tester devono condurre da una parte e se li inverti invece no. Se conducono nei due sensi sono in corto e potresti già aver trovato la causa dell'avaria. Poi in alto a dx si intravede un integrato e due transistor: il primo si controlla male, ma i per i due transistor è facile... però li devi dissaldare completamente. Ah, quel rettangolino bianco (22j63) dovrebbe essere un condensatore in poliestere non polarizzato. Difatti quelli polarizzati sono solo gli elettrolitici e il meno si vede dalla striscia chiara che hanno nel senso della lunghezza. Poi hai riportato le sigle di alcune resistenze (R24 e R204) e hai detto che non conducono... ecco, queste devono condurre per forza anche se le misuri sulla scheda. Se non conducono sono bruciate e, allora, ecco altre possibili cause dell'avaria.

Quindi riepilogando: fai una foto più nitida della scheda e una foto del relé dove si vedano le sigle che ci sono scritte. Quindi ti fai un elenco completo dei componenti e li controlli a tappeto scrivendo per ognuno il risultato della misura. Cominci da quelli più semplici da controllare: resistenze, diodi e transistor e fra i primi indiziati ci sono i diodi e i transistor. Le resistenze è più difficile che siano bruciate... però, visto che hai detto che due le hai trovate interrotte, anche queste vanno messe per forza fra i possibili indiziati. Per misurare i transistor, come già detto, li devi dissaldare, stando molto attento a non rovinare le piazzole del circuito stampato. Per questa operazione, però, ti serve un succhiastagno o la calza di rame... altrimenti non ce la fai. Prima di appoggiarci la punta del saldatore devi bagnare le saldature con del flussante, che ti distribuisce subito il calore e lo stagno lo fondi meglio. Anche la punta del saldatore deve essere adatta per quel tipo di saldatura e perfettamente pulita e lucida. Per la verifica dei transistor con il tester considera che è come se fossero due diodi: metti il puntale meno sul piedino centrale e il rosso alternativamente sui piedini laterali e deve condurre; se, invece, inverti i puntali non deve condurre. Questo per i transistor NPN, mentre per quelli PNP la regola si inverte.
L'ignoranza genera fiducia più spesso della conoscenza. (Charles Darwin)

nitro 52
Messaggi: 402
Iscritto il: dom 29 giu 2014 7:01 pm
Località: 20 Km da varese

Re: Termostato

Messaggioda nitro 52 » dom 14 apr 2019 11:44 am

mariobrossh ha scritto:
Il trasformatore grosso nero non mi sembra sgonfiato


il trasformatore è quello bianco, il condensatore è nero e se non è gonfio
dovrebbe essere buono (ma non è detto), in ogni caso gli altri componenti
indicati dalle frecce è meglio controllarli sotto tensione
quindi fai attenzione

per prima cosa misura la tensione alternata sul
secondario del trasformatore, (sul primario arriva la 220)
sul ponte dei diodi e poi sullo stabilizzatore

p.s. immagino tu abbia già controllato il fusibile :?

Immagine

Immagine
allora non so come controllare (dove puntare i puntali del tester ) per il trasformatore il ponte diodi e il rele'
lo stabilizzatore ho provato a controllarlo( sotto tensione) e mi sono accorto che attaccava come se stesse facendo partire la pompa e anche il led si accendeva come nel normale funzionamento. ma ora mi sono accorto che non segna piu' la temperatura : Blink : ho caricato la foto dello stabilizzatore e mi pare che sotto sia sfiammato : Blink :
cosa ne pensi ? cosa sara' successo alla temperatura?
grazie ciao
nitro52

Avatar utente
mariobrossh
Moderator Maximo
Messaggi: 11882
Iscritto il: lun 17 ago 2009 9:11 am
Località: Cosenza

Re: Termostato

Messaggioda mariobrossh » dom 14 apr 2019 2:38 pm

per prima cosa smonta la scheda e controlla se lato piste ce ne qualcuna staccata
o interrotta, se ci sono sfiammate vanno pulite con trielina ed un vecchio spazzolino
da denti, lo stabilizzatore dovrebbe segnare 5 volt in continua tra il piedino centrale (negativo)
e quello di destra (+), il resto lo affrontiamo dopo
Condividere un'idea è sempre una buona idea :)


Torna a “ELETTRICITA'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti