Travasare colla vinilica

Hai avuto modo di risolvere un problema in modo originale o hai qualche "rimedio della nonna" (o perchè no "del nonno")? Scrivi un breve articolo (anche senza foto) per condividere il tuo consiglio con tutti.
Avatar utente
1099
Messaggi: 350
Iscritto il: mer 26 gen 2011 3:54 pm

Travasare colla vinilica

Messaggioda 1099 » mar 22 feb 2011 1:41 pm

Cari amici del forum,
poiché siamo tutti hobbisti, e non professionisti, vi chiedo se qualcuno ha un metodo per travasare la colla vinilica: io ci perdo delle mezzore e mi farebbe tanto piacere che qualcuno mi spiegasse come fa.
Per capirci, come si fa a mettere la colla che è in questo barattoloImmagine
in questi altri contenitori (pratici ma costosi)
Immagine
Immagine
L'imbuto non funziona, le siringone nemmeno. Ma voi come fate?
Grazie!
1099

Avatar utente
giovanni
Messaggi: 5607
Iscritto il: gio 30 ott 2008 12:03 am
Località: siena

Messaggioda giovanni » mar 22 feb 2011 9:05 pm

Ciao, io userei l'aria compressa:
sul tappo del contenitore grande ci fai due fori, inferiori al centimetro, ci fissi in qualche modo due tubetti di cui uno lo fai arrivare in fondo e l'altro lo fai arrivare giusto sotto il tappo.
A quello che arriva in fondo ci attacchi un tubicino di silicone e lo colleghi al flocone piccolo, a quell'altro un pezzetto di tubo giusto per collegarci una pistola dell'aria. A questo punto regoli il compressore a 1/2 atm. e mandi aria
sul flacone grande; dopo poco dovresti vedere uscire la colla e passare in quello piccolo.
Questo come concetto... poi per la realizzazione pratica del "travasatore" si potrebbe entrare nei dettagli, però credo che per questo tu non abbia bisogno di consigli... :)

Che ne dici? l'accendiamo? :D

Avatar utente
ichnos
Messaggi: 2301
Iscritto il: dom 16 nov 2008 12:16 pm

Messaggioda ichnos » mar 22 feb 2011 9:23 pm

ciao, io schiacciavo il barattolino e poi immergo nel barattolo grande solo il collo senza beccucci e lo rilascio e aspira da solo la colla, lo faccio due tre volte e ne riempie una quantità sufficente, poi mi sono stufato e ho iniziato a mettere la colla con un pennello,una spattola, e poi in ultimo con gli sfidi di tavola e la sega circolare mi faccio delle bacchette sottili che uso per un po pulendole con uno straccio, ciao
AJO' CHE CE LA FAI

Avatar utente
1099
Messaggi: 350
Iscritto il: mer 26 gen 2011 3:54 pm

Messaggioda 1099 » mer 23 feb 2011 8:12 am

giovanni ha scritto:Ciao, io userei l'aria compressa:
sul tappo del contenitore grande ci fai due fori, inferiori al centimetro, ci fissi in qualche modo due tubetti di cui uno lo fai arrivare in fondo e l'altro lo fai arrivare giusto sotto il tappo.
A quello che arriva in fondo ci attacchi un tubicino di silicone e lo colleghi al flocone piccolo, a quell'altro un pezzetto di tubo giusto per collegarci una pistola dell'aria. A questo punto regoli il compressore a 1/2 atm. e mandi aria
sul flacone grande; dopo poco dovresti vedere uscire la colla e passare in quello piccolo.
Questo come concetto... poi per la realizzazione pratica del "travasatore" si potrebbe entrare nei dettagli, però credo che per questo tu non abbia bisogno di consigli... :)

Che ne dici? l'accendiamo? :D


Ringrazio Giovanni per la celerità della risposta. Purtroppo il metodo suggerito a me non funziona perché:
1) fissare i tubi al coperchio sembra non essere possibile: il silicone non fa presa; non si trovano in commercio dei canottini filettati (tipo quelli che si usano per far uscire i tubi dai recipienti dell'acqua, per intendersi) cui fissare i tubicini; la pressione di 1/2 atm. non mi fa salire minimamente la colla (troppo viscosa!) e invece deforma paurosamente il barattolo. Il coperchio salta via dal barattolo, ed è vano tentare di fissarlo con fascette o altro (sia il collo del barattolo che il coperchio sono sottili e deformabili).
2) non posso richiudere il barattolo, se non tagliando i tubicini e mettendo dei tappini (non volevo travasare tutta la colla, ma solo una parte, quella che ci sta nel dosatore a beccuccio!)
3) enorme spreco di colla che resta nei tubicini: addio risparmio.

Grazie lo stesso.
1099

Avatar utente
1099
Messaggi: 350
Iscritto il: mer 26 gen 2011 3:54 pm

Messaggioda 1099 » mer 23 feb 2011 8:19 am

ichnos ha scritto:ciao, io schiacciavo il barattolino e poi immergo nel barattolo grande solo il collo senza beccucci e lo rilascio e aspira da solo la colla, lo faccio due tre volte e ne riempie una quantità sufficente, poi mi sono stufato e ho iniziato a mettere la colla con un pennello,una spattola, e poi in ultimo con gli sfidi di tavola e la sega circolare mi faccio delle bacchette sottili che uso per un po pulendole con uno straccio, ciao


Ringrazio ichnos per la celerità e l'interessamento.
Avevo già tentato il metodo suggerito, ma non mi aveva funzionato: la colla è troppo viscosa e pesante (più pesante dell'acqua, per intendersi) e il flaconcino non ritorna nella conformazione giusta: resta schiacciato.
Il metodo dei bacchetti e/o della spatola lo uso, ma è poco pratico perché ti ci vuole anche un... sostegno su cui posare il bacchetto stesso, per non lordare. E se non sei in laboratorio, ma in casa, o magari su una scala, diventa una menata.
Grazie lo stesso.
1099

Avatar utente
1099
Messaggi: 350
Iscritto il: mer 26 gen 2011 3:54 pm

Messaggioda 1099 » mer 23 feb 2011 8:32 am

Per ora mi avete risposto in due, e siete due tra i più "titolati", almeno a giudicare dal numero dei messaggi e l'interese con cui seguite il forum.
Vi ringrazio, ma le soluzioni proposte non funzionano.
Sono alla ricerca di qualcuno che sappia come si fa, cioè che con disinvoltura pratichi il travaso, avendo scoperto il sistema.
Siamo hobbisti, e questo, da un punto di vista ci gratifica perché, al contrario dei falegnami/ fabbri/ idraulici/ elettricisti/ decoratori/ eccetera, non abbiamo l'obbligo di "finire in fretta", ma possiamo metterci tutto il tempo che lo riteniamo opportuno.
Ma siamo anche penalizzati perché non conosciamo i "trucchetti del mestiere".
Non sto riferendomi ad operazioni e gestualità d'alto artigianato, come la lavorazione del vetro (vedi i maestri vetrai di Murano) o come calafatare uno scafo (anni d'esperienza...) ma a piccole banalità, operazioni da compiere, mosse, gesti che "loro" sanno fare.
A titolo di esempio mi sovviene il metodo per aggomitolare la lama della sega a nastro su se stessa, ma potrei andare avanti.
Ebbene, il travaso della colla vinilica è per me un cruccio, e mi piacerebbe realmente riuscire a risolverlo.
Continuate a darmi suggerimenti! Ringrazio fin d'ora quanti lo faranno.
1099

Avatar utente
mariobrossh
Moderator Maximo
Messaggi: 11817
Iscritto il: lun 17 ago 2009 9:11 am
Località: Cosenza

Messaggioda mariobrossh » mer 23 feb 2011 5:56 pm

Il metodo di Giovanni l'ho visto da un amico falegname,
anche se il suo è un sistema professionale, il sistema
è lo stesso, anche se lui non lo usa per travasare ma per
incollare direttamente dal bidone della colla attraverso
una specie di pistola tipo questo

http://www.dabag.ch/it/?srv=sortiment&p ... =100010926
Condividere un'idea è sempre una buona idea :)

Avatar utente
giovanni
Messaggi: 5607
Iscritto il: gio 30 ott 2008 12:03 am
Località: siena

Messaggioda giovanni » mer 23 feb 2011 8:51 pm

Ho allargato un po il tam tam e ho trovato delle proposte interessanti che giro sul forum:

https://groups.google.com/group/it.hobb ... bfa?hl=it#

ulysse

Messaggioda ulysse » mer 23 feb 2011 10:14 pm

io con una latta di grasso vi ho fatto un buco nel centro del coperchio e vi ho infilato un pennello cosi' il barattolo rimane chiuso e il manico non si sporca,quando hai finito di usarlo magari lo richiudi con un altro tappo e lavi il pennello
ciao

Costas
Messaggi: 174
Iscritto il: mar 18 gen 2011 6:51 pm

Re: Travasare colla vinilica

Messaggioda Costas » gio 24 feb 2011 11:55 am

1099 ha scritto:
Per capirci, come si fa a mettere la colla che è in questo barattoloImmagine
in questi altri contenitori (pratici ma costosi)
Immagine
Immagine
L'imbuto non funziona, le siringone nemmeno. Ma voi come fate?
Grazie!


se puo' essertri utile, io faccio la stessa cosa con la resina epossidica, che ha una viscosità simile alla colla vinilica.
Dato che la compero in latte da 1kg, considerando che devi miscelare i 2 componenti (resina + catalizzatore) in modo preciso, ho comperato da una ferrramenta 2 contenitori per l'olio (quelli cilindrici con beccuccio finale); smonto il becuccio e meto nell'ingresso una sorta d'imbuto fatto al momento (hai resente le "tasche" che usano i pasticceri?) con del cartone o foglio di plexiglass, cioè deve essere morbido e fine per non ostruire la bocca del contenitore. Se vuoi evitare che l'"imbuto" si apra, puoi mettere un po' di nastro adesivo alle estremità.
Posiziono il contenitore+imputo in modo che non cada (tipo angolo di paretina) e ci verso la resina, che colerà lentamente dentro il recipiente.
Se anche ci mettesse mezz'ora che te ne frega? mica devi stare lì a controllare che tutto vada bene :D , l'importante è che sia posizionato in modo da non ribaltarsi.
Quando hai finito, rimetti il beccuccio ed hai un contenitore del tutto simile a quelli pratici che mostri; baste scegliere quelli con beccuccio un po' + grande (o lo tagli per avere un maggiore sezione in uscita).
NOn è un lavoro ceh devi fare ogni volta che usi la colla.
Se poi volessi usare delle siringone al posto dell'oliatore, ovviamente dovresti estrarre tutto lo stantuffo e versare la colla nella siringa vuota; poi lo rimetti. Ma a me pare + scomodo da usare del contenitore accennato.

Ciao
Costas

Avatar utente
Decoratore
Messaggi: 134
Iscritto il: lun 14 set 2009 7:54 am

Messaggioda Decoratore » gio 24 feb 2011 3:02 pm

Edit :
Per non creare confusione cancello il messaggio perchè non attinente , avevo capito il contrario .
Ultima modifica di Decoratore il ven 25 feb 2011 9:31 am, modificato 1 volta in totale.
Ciao
N.B. Decoratore è solo un nickname

Avatar utente
Capitan Farloc
Site Admin
Messaggi: 6439
Iscritto il: gio 29 dic 2005 10:58 pm
Località: Roma

Messaggioda Capitan Farloc » gio 24 feb 2011 10:20 pm

Io usavo l'imbuto di cartone (o carta pesante) come costas.
Il cono viene fatto con le pareti molto ripide ed il vertice viene tagliato della misura appena sotto il diametro del collo della bottiglietta in cui la colla va travasata.
Se non scende potrebbe anche essere a causa di un addensamento dovuto magari alla vecchiaia.

Avatar utente
mariobrossh
Moderator Maximo
Messaggi: 11817
Iscritto il: lun 17 ago 2009 9:11 am
Località: Cosenza

Messaggioda mariobrossh » ven 25 feb 2011 7:15 am

siccome la colla ha +o - la stessa viscosità della panna
potresti provare con la siringona usata per la pasticceria
montando ovviamente il beccuccio lungo e liscio.
Condividere un'idea è sempre una buona idea :)

Avatar utente
1099
Messaggi: 350
Iscritto il: mer 26 gen 2011 3:54 pm

Messaggioda 1099 » ven 25 feb 2011 8:13 am

Grazie delle risposte: il metodo Costas, seguito anche da capitan Farloc, a me non funziona, ma evidentemente mi sfugge qualche dettaglio.
Gli inconvenienti che riscontro sono:
1) l'imbutino di cartone, per quanto "ripido" possa essere, non fa entrare la colla nel recipiente piccolo. Si forma un ingorgo a causa dell'aria che è contenuta nel recipiente piccolo (e che non esce da nessuna parte), e ben presto l'imbutino è colmo e trabocca oppure si sbilancia da una parte a causa del peso soverchio.
L'aria non esce perché il bordo del recipiente piccolo, a causa dei residui di colla che ivi sono, aderisce perfettamente all'imbutino di carta, come una sciagurata guarnizione.
2) Non ho capito come Costas dispone il recipiente grande, potendolo abbandonare anche per mezzora. A me succede che se lo posiziono su un sostegno , come uno sgabello, devo dargli un'inclinazione in modo che il denso fuoriesca dall'imboccatura, ovviamente non troppo, e dopo pochi secondi l'inclinazione non è già più sufficiente, per cui non poso far altro che "ritoccare" la geometria del barattolo grande, con conseguente aleatorietà.
Comunque sono sulla strada buona.
***
Colgo l'occasione per complimentarmi con Costas per il sistema dell'epossidica nei due oliatori! Veramente pratico.
Io avevo adottato le due siringhe accoppiate ma la capacità è modesta.
1099

Costas
Messaggi: 174
Iscritto il: mar 18 gen 2011 6:51 pm

Messaggioda Costas » ven 25 feb 2011 10:16 am

1099 ha scritto:
1) l'imbutino di cartone, per quanto "ripido" possa essere, non fa entrare la colla nel recipiente piccolo. Si forma un ingorgo a causa dell'aria che è contenuta nel recipiente piccolo (e che non esce da nessuna parte), e ben presto l'imbutino è colmo e trabocca oppure si sbilancia da una parte a causa del peso soverchio.
L'aria non esce perché il bordo del recipiente piccolo, a causa dei residui di colla che ivi sono, aderisce perfettamente all'imbutino di carta, come una sciagurata guarnizione.


i residui di colla sarebe bene eliminarli, per l'aria, se tieni schiacciato il recipiente piccolo (come se volessi fa uscire l'aria) e ci metti sopra l'imbuto avrai una sorta di effeto ventosa che si tira dentro la colla.
Comunque per la resina in genere evito di versare tutto il contenuto nell'imbuto, cerco di farlo scivolare.
Alla peggio, prendi un bastoncino + fine e lo fai passare nell'imbuto pieno di colla facendo su e giu' quando si attappa.


2) Non ho capito come Costas dispone il recipiente grande, potendolo abbandonare anche per mezzora. A me succede che se lo posiziono su un sostegno , come uno sgabello, devo dargli un'inclinazione in modo che il denso fuoriesca dall'imboccatura, ovviamente non troppo, e dopo pochi secondi l'inclinazione non è già più sufficiente, per cui non poso far altro che "ritoccare" la geometria del barattolo grande, con conseguente aleatorietà.


fatti un'imbracatura con buco al centro che regga l'imbuto e sotto abbia il contenitore grande; ti basta anche una scatola di cartone, insomma ci sono 1000 modi di reggere il tutto.

Colgo l'occasione per complimentarmi con Costas per il sistema dell'epossidica nei due oliatori! Veramente pratico.
Io avevo adottato le due siringhe accoppiate ma la capacità è modesta.


il problema dell'epossidica vernice, un po' diversa dalla colla, è che la devi miscelare precisa e ti costa poco finchè la prendi i barattoli grandi.
Col sistema descritto, insieme ad una bilancina elettronica di precisione (6€ su ebay) posso catalizzarla anche in quantita' infinitesimali senza far prendere aria al barattolo grande che apro solo per rimpinguare i contenitori piccoli.
Comunque mi suona strano che la tua vinilica sia così viscosa, non è che è evaporata un po' d'acqua? Non potresti allungarla un po', giusto per farla essere meno densa quando fai il travaso?
Se è una vinilica non dovrebbe nuocergli + di tanto.

Ciao
Costas


Torna a “IO HO RISOLTO COSI'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite