Logo ilsitodelfaidate.it

Nel mondo della lavorazione del legno, la precisione è fondamentale. Quando si tratta di realizzare mortase sul legno, l'uso di una fresatrice verticale può rendere il lavoro più efficiente ed accurato; tuttavia, per ottenere risultati ottimali, è essenziale disporre di una dima che aiuti a replicare i tagli tutti esattamente nella posizione voluta.
In questo articolo, ti spiegherò come ho pensato e costruito questa guida in legno, compagno indispensabile per chiunque desideri creare mortase precise e pulite utilizzando la fresatrice verticale.
Con questa dima fatta in casa, potrai creare degli incastri a Tenone e Mortasa con maggiore precisione, aprendo le porte a un mondo di possibilità creative e con ottimi risultati.

Perché utilizzare una dima

Premetto che questo progetto è nato perché mi sono imbarcato nella costruzione del tavolo di supporto per banco sega, lo splendido progetto mostrato da Mariobrossh in questo articolo:
Costruire un tavolo come supporto per il Banco Sega Circolare (di Mariobrossh)
ed il primo scoglio su cui mi sono arenato è stato: Come faccio a fare le mortase per gli incastri tutte uguali sia nella posizione che nelle dimensioni?
Ho pensato quindi di costruire una dima che mi consentisse di agevolarmi per queste condizioni:
1) Aumentare la superficie di appoggio della fresatrice verticale in modo da evitare che questa potesse ondeggiare rendendo l'intaglio storto
2) Inserire una battuta che mi consentisse di avere le mortase sempre alla stessa distanza dalla cima del listello
3) Avere dei fermi che mi permettessero di fissare la lunghezza delle mortase 
e, dopo averci ragionato un po', questo è quello che è uscito fuori... ma andiamo per ordine

Disegno del perimetro della mortasa sul legno

Come prima cosa ho segnato sul morale che devo utilizzare per la costruzione del banchetto (beh, veramente su alcuni pezzi di scarto da usare come prova) la posizione e le dimensioni della mortasa che intendo realizzare.
Questo disegno mi servirà per posizionare le battute ed i finecorsa della fresatrice e della dima in modo da registrare la posizione di questa mortasa e poterla replicare identica su tutti gli altri pezzi del banco che devo costruire.

Disegno del perimetro della mortasa sul pezzo da intagliare

Usare un listello di legno ed una battuta per fare la dima

Quindi ho preso un listello di legno (avevo degli avanzi di un listello da un paio di cm di spessore per 5 cm di larghezza) per realizzare la mia dima, questo listello avrà lo scopo di aumentare la superficie di appoggio e su questo vi fisso con un paio di viti un altro rettangolo di legno che faccia da battuta in modo da essere sicuro che i pezzi su cui dovrò ritagliare le mortase, verranno posizionati sulla dima sempre nello stesso modo.

Fisso con due viti la battuta sulla dima

La dima andrà quindi posizionata mettendo il morale a battuta sul pezzo di legno e ovviamente allineando il bordo della dima alla superficie del morale. In questa foto ho messo un altro listello (facoltativo) dall'altro lato del morale per aumentare ancora di più la superficie di appoggio e rendere più stabile il posizionamento della base della fresatrice.

Posizionamento della dima sul pezzo da intagliare

Regolazione della guida laterale della fresatrice verticale

A questo punto posso regolare la guida laterale della fresatrice verticale in modo da avere la giusta distanza della fresa dal bordo del morale.
Una cosa a cui ho dovuto far attenzione è che i morali (di abete non piallato per risparmiare) hanno dimensioni a volte leggermente diverse l'uno dall'altro, uno o due millimetri di differenza ma che possono creare fastidiosi scalini nelle giunzioni e quindi per evitare che questi scalini siano visibili, ho posizionato la dima sempre dal lato del morale che sarà "a vista" nella realizzazione del banchetto, in questo modo sono certo di allineare i pezzi dal lato visibile del banchetto nascondendo eventuali differenze tra le larghezze dei pezzi che sto giuntando nel lato nascosto alla vista.

Posiziono la guida laterale della fresatrice verticale

Utilizzando la guida laterale della fresatrice, ho la certezza di fare le mortase alla distanza giusta dal bordo mentre la larghezza della mortasa è fissa ed è regolata dal diametro della fresa che ho utilizzato (14 mm) e quindi non mi preoccupa

Posizionamento della fresa sul disegno della mortasa

Costruzione dei finecorsa per l'inizio e la fine della mortasa

Ora resta solo da fissare il punto di inizio e quello di fine dell'intaglio della fresa e per fare questo avevo bisogno di due finecorsa da applicare sulla dima.
Ho quindi perso due blocchetti di legno della stessa larghezza del listello che ho utilizzato come dima e due viti lunghe con relativi dadi e rondelle

Materiale utilizzato per costruire i finecorsa della dima

Ho poi utilizzato un pezzo di un profilato in ferro da un paio di mm di spessore ed ho segnato quattro spezzoni di lunghezza un po' superiore alla larghezza dei blocchetti che devo utilizzare come finecorsa. 
Ho anche segnato i punti per fare i fori per applicare questi sui blocchetti.

Per costruire i finecorsa ho utilizzato un profilato in ferro

Con un puntino ho segnato i punti da forare, è sempre buona norma anche quando si utilizza il trapano a colonna, utilizzare il puntino di acciaio che segna la posizione in cui dovrà essere fatto il foro, questo farà da guida per la punta da trapano aiutandola a posizionarsi nel punto segnato.

Segno con un puntino i punti da forare

e poi con il trapano a colonna ho fatto i fori prima con la punta da 3mm e poi (per i soli fori dove va la vite grossa) ho ripassato con la punta da 8.

Effettuo i fori con il trapano a colonna

Con la sega a ferro taglio i quattro pezzi seguendo le linee che avevo segnato sul profilato

Taglio dei 4 spezzoni

Assemblaggio dei morsetti di finecorsa

Dopo aver fatto i fori da 8 mm anche sui blocchetti di legno, applico gli spezzoni di ferro nel modo mostrato nella foto, nei fori più piccoli ho messo delle viti a legno che evitassero ai ferri di poter girare mentre nei fori grandi ho messo la vite lunga con il dado e le rondelle in modo da avere una specie di morsetto che stringendo il dado possa andare a stringere e bloccarsi in posizione sulla dima

Assemblaggio del morsetto di finecorsa

Per aumentare la presa dei morsetti (e la rigidità nel fissaggio) ho aggiunto dei gommini sui pezzi dei ferri che sporgono e che fanno da morsa

Montaggio dei gommini per aumentare la presa del morsetto

Posizionamento dei morsetti di finecorsa sulla dima

Ora non resta che posizionare la fresatrice con la fresa a filo del bordo della mortasa e in quella posizione mettere sul legno della dima il primo morsetto in modo che faccia da finecorsa andando a battuta con la guida come mostrato dalle frecce nella foto

Posizionamento del primo finecorsa sulla dima

Stessa cosa viene fatta dall'altra parte con il secondo morsetto per stabilire il finecorsa della fine della mortasa

Posizionamento del secondo finecorsa sulla dima

Prova di utilizzo della dima

Ora finalmente posso accendere la fresatrice e, dopo aver posizionato la dima, costruire le mie mortase.
Dopo aver fatto alcune prove, posso ritenermi soddisfatto, le mortase mi sembrano venute bene

Prova di realizzazione della mortasa usando la dima

Questa è la prova a secco del montaggio finale dei pezzi di prova

Prova montaggio incastri vista interna

Prova montaggio incastri vista esterna

E anche questo articolo finisce qui, spero sia stato interessante ed utile a qualcuno.
Ringrazio tutti coloro che si sono imbattuti in questo sito ed hanno letto questo articolo e vi auguro una buona giornata.

P.S. Se avete qualche dubbio o consiglio o anche solo per farci sapere che l'articolo vi è piaciuto, potete andare e scrivere un messaggio sul Forum da cui questo articolo è stato ricavato seguendo questo link:
Guida (o dima) per fare le mortase con la fresatrice verticale

Grazie
Luciano (Capitan Farloc)

Attenzione!

I lavori ed i consigli descritti in questo sito, sono dati da persone che svolgono attività a livello hobbistico e non professionale, quindi senza alcuna garanzia che siano corretti e che siano la migliore soluzione da applicare.
Inoltre l’utilizzo delle attrezzature e delle tecniche esposte su questo portale deve essere fatto valutando attentamente le proprie capacità.
Nell'esposizione fatta all'interno degli articoli si parte sempre dal presupposto che le attività vengano svolte da persone che abbiano le conoscenze e le capacità necessarie per l'utilizzo in sicurezza degli attrezzi necessari per non mettere a rischio l'incolumità delle persone e delle cose.
Pertanto chi gestisce questo portale non è da considerarsi in alcun caso responsabile dei danni cagionati, direttamente o indirettamente, dalla messa in pratica degli articoli in esso riportati.
Prima di effettuare qualsiasi attività "FaiDaTe" è comunque consigliabile leggere le Note di Sicurezza che contengono un elenco minimo e non esaustivo di misure da adottare per la sicurezza.

Copyright

La ripubblicazione degli articoli è vietata, è invece consentita la pubblicazione di brevi estratti degli articoli o delle foto a patto che al termine venga chiaramente indicata la fonte, inserendo un collegamento ipertestuale che rinvii alla pagina da cui il contenuto è stato estratto.

L'icona del sito ilsitodelfaidate.it è stata scaricata dal sito 123rf.com. © captainvector, 123RF Free Images

Privacy Policy

Cookie Policy