Logo ilsitodelfaidate.it

Cosa è un Miscelatore Monocomando

I rubinetti miscelatori monocomando a leva, al contrario di quelli tradizionali, non hanno guarnizioni in gomma per la tenuta, ma un sistema a dischi di ceramica che ne garantisce una maggiore durata ed una minima forza per la chiusura.
Questo sistema è di solito racchiuso in un contenitore cilindrico di plastica e viene comunemente chiamato "cartuccia del miscelatore".
Quando il rubinetto non funziona più a dovere, in genere si dovrà semplicemente sostituire questa cartuccia.
In questo articolo viene spiegato come smontare la cartuccia dal rubinetto per poterla sostituire.

come smontare la cartuccia dal rubinetto

STEP1 - Smontare la leva del miscelatore

Ma andiamo per ordine, la prima cosa da fare è... chiudere l'acqua naturalmente, tramite il rubinetto generale del bagno oppure, se ci sono, tramite i due rubinetti posti sotto il lavandino.
Poi possiamo procedere a smontare la leva monocomando. Questa è generalmente fissata tramite una vite raggiungibile alzando la leva al massimo (come nel caso mostrato in foto) oppure smontando un tappino di plastica posto frontalmente (in genere metà blu e metà rosso) o ancora smontando il fregio posto sopra la leva che può esere avvitato o montato a pressione.
Spesso però anche dopo aver allentato la vite di bloccaggio, la leva non viene via perché incastrata sul perno, in questo caso si dovrà agire con molta pazienza cercando di fare leva alternativamente a sinistra, a destra e poi avanti e dietro fino a che il pezzo non si sblocchi.

possiamo procedere a smontare la leva monocomando

STEP2 - Smontare la calotta cromata

Tolta la leva ci troveremo davanti una calotta con un foro centrale da cui esce il perno quadrato a cui era fissata la leva.
Questo pezzo, fatto di plastica o metallo e generalmente cromato, andrà svitato per poterlo togliere ed accedere alla cartuccia.
Lo smontaggio può comportare qualche difficoltà in quanto la filettatura può essere incrostata dalla polvere e dai residui calcarei dell'acqua che talvolta vi finisce dentro.
Se non si dovesse svitare, consiglio di ricorrere all'utilizzo di un olio disincrostante e sbloccante spray (ve ne sono in vendita di varie marche in tutti i ferramenta e negozi di "brico") che con l'apposito tubicino può essere comodamente distribuito anche all'interno passando dal foro superiore.

calotta con un foro centrale da cui esce il perno

Anche utilizzando l'olio sbloccante, lo smontaggio della calotta semisferica può essere complicato proprio per la difficoltà ad afferrare saldamente un pezzo di tale forma.
In questo caso può essere d'aiuto una "Chiave a Fascia di Gomma" (come quella mostrata in foto) che viene usata principalmente per smontare il filtro dell'olio della automobile.
Se si ha invece a disposizione una classica chiave per filtri con la fascia metallica, basterà interporre tra la fascia ed il pezzo da svitare un pezzo di gomma (da una vecchia camera d'aria di bicicletta) per aumentare la presa e soprattutto evitare che il metallo a contatto diretto possa rigare la cromatura del pezzo da svitare.

Chiave a Fascia di Gomma

STEP3 - Smontare la ghiera che blocca la cartuccia

Arrivati a questo punto ci troveremo davanti un sistema che tiene bloccata la cartuccia nella propria sede.
Nel rubinetto mostrato in foto è utilizzato per questo scopo una ghiera con filettatura esterna e quattro alette, che servono per poterlo svitare mediante una chiave apposita.
Partendo dal presupposto che saranno ben pochi i "faidateisti" in possesso di una chiave del genere, si dovrà utilizzare per svitare il dado un sistema alternativo; io di solito utilizzo uno o due giraviti in questo modo:
1) Con un giravite si appoggia ad una delle alette come mostrato nella foto, e con un martello di gomma si picchietta sul manico per allentare la ghiera.
2) Con due giraviti si mettono verticali su due alette opposte e se ne tengono i manici con una mano, mentre con l'altra si infila il manico del martello tra le lame dei due giraviti il più in basso possibile e si usa come leva per girare il tutto in senso antiorario e svitare quindi il dado.
Il primo sistema è più efficace per sbloccare il dado ma va usato con cautela perché si rischia di romperlo, mentre il secondo è efficace quando il dado è duro a svitarsi ma non è bloccato.

Con un giravite si appoggia ad una delle alette e con un martello di gomma si picchietta sul manico per allentare la ghiera

Dopo aver svitato la ghiera o comunque rimosso il sistema di bloccaggio della cartuccia (rubinetti di altre marche possono essere fatti in modo diverso da quello mostrato nella foto), ci troveremo davanti al pezzo "incriminato", la "cartuccia" ormai libera.

Dopo aver svitato la ghiera la "cartuccia" ormai libera.

STEP4 - Sfilare la vecchia cartuccia

La cartuccia del miscelatore va sfilata facendo una certa attenzione in quanto sotto a questa è posizionata una guarnizione in gomma che potrebbe essersi parzialmente incollata.
Nel caso bisogna cercare di effettuare l'operazione di stacco con cautela perché non tutte le case forniscono a dotazione con la cartuccia anche la guarnizione, quindi se si dovesse spezzare potrebbe essere un problema.

STEP5 - Sostituzione e rimontaggio della nuova cartuccia

In questa foto viene mostrato come appaiono la cartuccia e la relativa guarnizione dopo che sono state smontate.
Non essendoci uno standard costruttivo per queste cartucce, è senz'altro consigliabile andare alla ricerca del pezzo di ricambio portandosi l'originale come campione.
Se si dovesse riutilizzare la vecchia guarnizione, questa andrà pulita delicatamente dalle eventuali incrostazioni di calcare.
Prima di montarla sarà meglio ingrassarla con velo di grasso di vaselina ad uso alimentare o, in mancanza di questo, oliarla con un goccio di olio d'oliva o di semi per aiutarla a rimanere correttamente posizionata in sede.

Come appare la cartuccia del miscelatore monocomando una volta smontata

Prima di rimontare la nuova cartuccia, è buona norma pulire bene l'interno del rubinetto ed in particolare la filettatura su cui andrà avvitato il dado di bloccaggio e su questa sarà utile spalmare con un dito un leggero strato di grasso di vaselina (o di olio) ad uso alimentare.

pulire bene l'interno del rubinetto ed in particolare la filettatura su cui andrà avvitato il dado di bloccaggio

...E se la cartuccia non si trova?

Se ad un esame esterno della cartuccia non si notano rotture meccaniche del pezzo, e il ricambio per il vostro rubinetto magari non si trova, potete provare a revisionarla.
Non sempre è possibile "salvare" una cartuccia vecchia, ma se presa per tempo e correttamente revisionata questa può durare ancora per anni.
Se siete interessati a questo genere di operazione e volete saperne di più, basterà andare all'articolo che ne parla:
Come revisionare e riparare la cartuccia interna di un Rubinetto Miscelatore Monocomando

Come Revisionare la cartuccia ad un rubinetto miscelatore monocomando

Grazie per avermi seguito fin qui.
Luciano (Capitan Farloc)

Attenzione!

I lavori ed i consigli descritti in questo sito, sono dati da persone che svolgono attività a livello hobbistico e non professionale, quindi senza alcuna garanzia che siano corretti e che siano la migliore soluzione da applicare.
Inoltre l’utilizzo delle attrezzature e delle tecniche esposte su questo portale deve essere fatto valutando attentamente le proprie capacità.
Nell'esposizione fatta all'interno degli articoli si parte sempre dal presupposto che le attività vengano svolte da persone che abbiano le conoscenze e le capacità necessarie per l'utilizzo in sicurezza degli attrezzi necessari per non mettere a rischio l'incolumità delle persone e delle cose.
Pertanto chi gestisce questo portale non è da considerarsi in alcun caso responsabile dei danni cagionati, direttamente o indirettamente, dalla messa in pratica degli articoli in esso riportati.
Prima di effettuare qualsiasi attività "FaiDaTe" è comunque consigliabile leggere le Note di Sicurezza che contengono un elenco minimo e non esaustivo di misure da adottare per la sicurezza.

Copyright

La ripubblicazione degli articoli è vietata, è invece consentita la pubblicazione di brevi estratti degli articoli o delle foto a patto che al termine venga chiaramente indicata la fonte, inserendo un collegamento ipertestuale che rinvii alla pagina da cui il contenuto è stato estratto.

L'icona del sito ilsitodelfaidate.it è stata scaricata dal sito 123rf.com. © captainvector, 123RF Free Images

Privacy Policy

Cookie Policy